Rossokha

Rossokha è una cittadina compresa all'interno della zona di esclusione di Chernobyl, che fu evacuata nel 1986, dopo l'incidente alla centrale nucleare. Di questa località, una superficie di circa 20ettari venne utilizzata come deposito di mezzi, militari e civili, che furono impiegati nelle operazioni di decontaminazione ed evacuazione. Si tratta di camion, furgoncini, elicotteri, auto, carri armati, camionette dei pompieri e pullman. Proprio quei pullman

Rossokha2018-09-25T19:41:36+00:00

L’appartamento del direttore della centrale nucleare

Viktor Bryukhanov era direttore in carica dell'impianto nucleare di Chernobyl nel 1986. Cinquantunenne, era stato trasferito dalla centrale nucleare di Balakovo, nel sud-est di Mosca, ed anche in questo impianto la sua mansione era di dirigenza. Fu trasferito nella meravigliosa Pripyat, città modello dello sviluppo nucleare sovietico. Il suo appartamento affacciava proprio sulla piazza centrale. Dalle finestre poteva vedere il centro della cultura Energetik

L’appartamento del direttore della centrale nucleare2018-09-10T20:18:28+00:00

La (timida) rinascita di Chernobyl

A Chernobyl ha aperto un nuovo carinissimo ristorante. (Peraltro notare le decorazioni! Gli appassionati di questa terra non hanno bisogno di spiegazioni, per gli altri specifico che quel telone riproduce i meravigliosi mosaici in vetro del Cafè Pripyat). Si chiama, non a caso, "Pic nic sul ciglio della strada", dal popolare romanzo dei fratelli Strugackij. Inoltre anche gli hotel stanno affrontando ristrutturazioni. Devo dire che

La (timida) rinascita di Chernobyl2018-11-22T17:09:03+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi