Crimini a Pripyat – La stazione di Polizia

Questo articolo nasce esclusivamente dalla mia testardaggine, unita alla mia sana curiosità. In tutti questi anni non avevo mai pensato di dedicare un articolo a questo argomento, semplicemente perchè l'argomento sembrava non esistere. Seguitemi nelle carceri di Pripyat, mentre vi racconto cosa ho scoperto. La prima volta che entrai nella stazione di Polizia di Pripyat e mi addentrai fino a raggiungere le carceri, ne

Crimini a Pripyat – La stazione di Polizia2020-10-20T07:17:21+00:00

L’edilizia sovietica – Pripyat, la città modello

L'architettura Sovietica è, a parere mio, estremamente affascinante. Non ho avuto modo di viaggiare in URSS perchè ero davvero molto giovane in quell'epoca, ma dal giorno in cui sono approdata nella zona di esclusione di Chernobyl sono entrata in contatto diretto con un museo a cielo aperto, forse l'unico luogo nel mondo dove non è arrivata la globalizzazione e il revisionismo storico. Sappiamo bene

L’edilizia sovietica – Pripyat, la città modello2020-10-17T18:38:44+00:00

Tra Guerra Fredda, Ex URSS, Aeronautica e abbandono.

Durante una bollente mattinata di fine agosto, mentre facevo colazione e scrollavo annoiata la home di facebook, mi è apparso lui: l'ekranoplano! In 43 anni di vita non avevo mai sentito questa parola. Ma più che la parola in sè, vengo letteralmente stregata da ciò che sto vedendo! Un enorme aeroplano, grande quasi come una nave, abbandonato su una spiaggia del Dagestan. Questa immagine

Tra Guerra Fredda, Ex URSS, Aeronautica e abbandono.2020-08-23T10:30:06+00:00

Il prezzo delle bugie – Valerij Legasov

Valerij Legasov è uno dei personaggi che più mi ha affascinata nella storia degli eventi di Chernobyl. Prima di addentrarmi così visceralmente nella zona di esclusione di Chernobyl, quando ancora le mie conoscenze erano ridotte ai luoghi comuni che la stampa ci ha sempre propinato, mi ero quasi convinta che il suo suicidio fosse la riprova che lui non aveva in mano i giusti

Il prezzo delle bugie – Valerij Legasov2020-10-07T08:46:52+00:00

HBO Chernobyl, miniserie tv-il mio punto di vista

Ho visto la serie tv Chernobyl di HBO  l'anno scorso (2019) in lingua originale e ora che sta per andare in onda su La7, anche in italiano, ho solo la curiosità di vedere se il doppiaggio sarà all'altezza dell'interpretazione in lingua originale. Di certo questo non cambierà la mia opinione complessiva: non c'è che dire, ne sono rimasta assolutamente affascinata. Ambientazioni e costumi sono

HBO Chernobyl, miniserie tv-il mio punto di vista2020-06-17T07:07:59+00:00

La Chernobyl italiana – Il disastro di Seveso

Occupandomi della storia di Chernobyl da tanti anni, ed avendone indagato i lati umani, tecnici, medici e le ripercussioni sulla vita sociale (non solo delle popolazioni del territorio), non ho potuto fare a meno di interessarmi anche della nostra Chernobyl italiana: il disastro di Seveso. I due eventi non sono affatto connessi, in alcun modo, nè geograficamente, nè temporalmente, ma sono assolutamente similari sotto

La Chernobyl italiana – Il disastro di Seveso2020-05-22T08:33:42+00:00

La voce della centrale nucleare di Chernobyl (ChNPP)-Stanislav Shekstelo

Per molti di voi, questo uomo non necessita di presentazioni! Stanislav Shekstelo, è un uomo che ti strega subito con la sua simpatia e la sua professionalità. Chi ha visitato la centrale nucleare di Chernobyl, durante uno dei miei tour, ha avuto modo di conoscerlo e apprezzarne la personalità, nonchè la grande preparazione sul tema. Lui è il PR Manager all'interno del ChNPP (Chernobyl

La voce della centrale nucleare di Chernobyl (ChNPP)-Stanislav Shekstelo2020-04-08T12:43:09+00:00

Non tutti gli eroi indossano il mantello, per molti sarebbe sufficiente una mascherina.

Era il 22 Febbraio 2020, quando le regioni Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, mettevano in atto le prime restrizioni per il contrasto all'emergenza Covid-19. Scuole chiuse, luoghi di aggregazione chiusi, quali ristoranti, palestre e simili e smart working per chi ne aveva le possibilità. Quel giorno mio figlio non sapeva ancora che quella delle 13:00 sarebbe stata l'ultima campanella del suo anno scolastico. Da quel

Non tutti gli eroi indossano il mantello, per molti sarebbe sufficiente una mascherina.2020-09-21T09:39:48+00:00

E vissero per sempre felici e contenti-Pripyat, 34 anni dopo

Non sono io che ho cercato Chernobyl e la sua storia, ma è Chernobyl che ha trovato me. Lo dico da sempre e gli eventi dell'ultimo anno lo dimostrano continuamente. Chernobyl mi trova in tutti i modi ed io ho semplicemente scelto di lasciarmi trovare. Ho la grande fortuna di vivere in questa epoca tecnologica ed ho scelto di usare questa tecnologia per divulgare

E vissero per sempre felici e contenti-Pripyat, 34 anni dopo2020-03-06T17:13:11+00:00

Ai confini del mondo moderno c’è un mondo parallelo sconosciuto-Benvenuti a Kuchynivka (UA)

Questa è la storia di un bellissimo progetto nato a un tavolo di un ristorante torinese, durante una fredda e nevosa sera di Febbraio. A quel tavolo sedevano alcune persone davvero speciali e l'idea era quella di sfruttare le competenze e le passioni di ognuna di esse al fine di continuare a sensibilizzare al tema "Chernobyl". Così si è pensato di unire la fotografia,

Ai confini del mondo moderno c’è un mondo parallelo sconosciuto-Benvenuti a Kuchynivka (UA)2019-12-12T05:52:44+00:00
Load More Posts