Polesskoe, una città dimenticata all’ombra di Pripyat e Chernobyl

La storia della cittadina di Polesskoe è davvero particolare e poco nota. Quando si parla della Zona di esclusione ci si riferisce sempre all'area circostante Chernobyl e Pripyat, ma la Zona è molto più ampia. Polesskoe (o Poliske, come pronunciato in ucraino) si trova a nord-ovest rispetto alla centrale, sempre nel territorio di Polissya. Polissya è il nome che viene dato a questa zona,

Polesskoe, una città dimenticata all’ombra di Pripyat e Chernobyl2019-09-14T14:23:09+00:00

Vlada, una bambina nella Zona di esclusione di Chernobyl

Avevo già parlato di Vlada nel mio "Diario di viaggio", il giorno stesso in cui la conobbi. Era il 29/04/2016, tre giorni dopo le commemorazioni per il trentesimo anniversario dell'incidente alla centrale nucleare. Si stava approssimando la Pasqua ortodossa. La incontrai a casa del nonno Dimitri, 61 anni, nel villaggio semi-abbandonato di Polesskoe. ( https://www.francescagorzanelli.it/chernobyl/polesskoe-una-citta-dimenticata-allombra-di-pripyat-e-chernobyl/ ) Il nonno fu evacuato dopo l'incidente, ma tornò a vivere

Vlada, una bambina nella Zona di esclusione di Chernobyl2019-09-10T19:31:32+00:00