Cosa è successo all’interno del ChNPP dopo l’occupazione russa – Testimonianza diretta di un ostaggio liberato

Di seguito la traduzione in italiano realizzata da Sonya, dell'articolo uscito il 25 Marzo 2022 su The village Україна. Sonya vive a Kyiv e dal 24 Febbraio, ovvero dall'inizio della guerra, è chiusa in casa. Ha deciso di impiegare il tempo traducendo diversi documenti, dall'ucraino all'italiano, per rendere comprensibile anche a noi, ciò che sta realmente accadendo in Ucraina. Questo la aiuta anche a

Cosa è successo all’interno del ChNPP dopo l’occupazione russa – Testimonianza diretta di un ostaggio liberato2022-03-28T14:42:47+00:00

Diario di una madre di Mariupol – 24 Febbraio/18 Marzo 2022

Ho scelto di offrirvi il testo, tradotto in italiano, di una serie di messaggi quotidiani che una madre di Mariupol ha inviato al figlio, che viveva altrove, in Ucraina. La storia è a lieto fine, se così vogliamo definirla, in quanto il 18 Marzo la donna e il marito sono stati evacuati da Mariupol. I messaggi si interrompono proprio in quella data per questo

Diario di una madre di Mariupol – 24 Febbraio/18 Marzo 20222022-03-24T21:30:47+00:00

Libri – Arkady Renko nella zona di esclusione

Come faccio a farvi una recensione di questo libro senza spoilerare? Ragazzi, leggetelo! Bellissimo. Come vi ho sempre detto, non amo i romanzi e non sono tra le mie letture abituali. Però questa volta, attratta dal fatto che le vicende di questo poliziesco si sviluppavano anche nella zona di esclusione, mi ci sono buttata a capofitto. "Lupo mangia cane" è il quarto romanzo che

Libri – Arkady Renko nella zona di esclusione2022-01-01T17:37:29+00:00

La zona di esclusione dopo due anni di stop forzato – Cosa sta cambiando

Cosa è cambiato nella zona di esclusione in questi due anni di mia assenza? Tante cose. E non certo a causa della sopraggiunta pandemia. Ma andiamo con ordine. Lo scorso Ottobre (2021) sono riuscita finalmente a ripartire per la zona di esclusione, dopo ben 613 giorni di assenza. Ho contato ogni singolo giorno da quando tornai dal mio ultimo viaggio, il 27 Gennaio 2020,

La zona di esclusione dopo due anni di stop forzato – Cosa sta cambiando2021-12-25T16:12:53+00:00

Libri – Un viaggio attraverso l’URSS, il primo cosmonauta, la Guerra Fredda, la DDR, i gulag e i protagonisti della Storia

Come sapete, sono una divoratrice di libri che trattano fatti storici. Non amo il fantasy, non amo particolarmente i romanzi, ma posso impazzire di fronte a un libro che tratta fatti storici del secolo scorso. In questo articolo vorrei raccogliere le mie personali recensioni di alcuni libri che mi sento assolutamente di consigliarvi. Sono libri che ho trovato interessanti perchè raccontano spaccati di storia

Libri – Un viaggio attraverso l’URSS, il primo cosmonauta, la Guerra Fredda, la DDR, i gulag e i protagonisti della Storia2021-12-06T22:21:58+00:00

Eroi silenziosi – Anatolij Petrovič Bugorskij

La mia rubrica "eroi silenziosi" si arricchisce di una nuova incredibile storia. Non è piacevole aggiornare questa rubrica, perchè significa che si allunga la lista delle storie di persone dimenticate, nonostante il loro importante lavoro e il loro fondamentale contributo alla storia e alla ricerca. La collocazione storica è sempre la stessa: secolo scorso, in tempo di Unione Sovietica. Lo scenario è sempre lo

Eroi silenziosi – Anatolij Petrovič Bugorskij2021-06-25T06:09:30+00:00

Arte, natura, svago e aggregazione – Il Cafè Pripyat

Il Cafè Pripyat era il luogo di ritrovo e di svago della città. E' forse il luogo più popolare della Zona di esclusione, ora come allora. Il Cafè sorge sulle rive del fiume Pripyat, proprio dove il corso d'acqua crea una sorta di lago. Ed è grazie a questa rientranza creata dal letto del fiume che si poteva usare come luogo di partenza per

Arte, natura, svago e aggregazione – Il Cafè Pripyat2021-06-06T19:03:24+00:00

Pripyat come un museo – Stanislav Malalian

Stanislav, classe 1989, e sua moglie Viktoria, un anno più giovane, sono visitatori illegali della zona di esclusione di Chornobyl. Nell'immaginario comune vengono chiamati Stalker. Questo nome deriva dal film, del 1979, diretto da Andrej Tarkovskij, che si intitola proprio Stalker. Film liberamente ispirato al romanzo "Pic nic sul ciglio della strada" dei fratelli Strugackij, edito nel 1971. Nel libro, così come nel film,

Pripyat come un museo – Stanislav Malalian2021-05-25T06:23:03+00:00

ChNPP Comunicato Ufficiale – confutazione delle informazioni sui potenziali rischi

Comunicato Ufficiale della direzione dell'impianto elettronucleare di Chornobyl (ChNPP) del 13 Maggio 2021 "A causa delle notizie pubblicate nei media e delle ampie discussioni pubbliche sui potenziali rischi di "un rilascio incontrollato di energia nucleare" dai materiali contenenti carburante situati all'interno dell'impianto nucleare dopo che il New Safe Confinement è stato messo nella posizione di progetto, comunichiamo quanto segue: Dopo aver fatto scorrere l'Arco

ChNPP Comunicato Ufficiale – confutazione delle informazioni sui potenziali rischi2021-05-19T19:16:06+00:00

Perchè gli ucraini non sono russi – Storia dell’Ucraina

Per molti storiografi l'incidente di Chornobyl rappresenta la prima vera crepa nel sistema sovietico. La fantomatica goccia che ha fatto traboccare il vaso e da lì l'inizio di un percorso che ha portato alla dissoluzione dell'URSS. Senza dubbio tutto ciò è vero, ma vi siete mai chiesti il perchè della grande ribellione degli ucraini proprio in conseguenza all'incidente alla centrale nucleare? Ovviamente la risposta

Perchè gli ucraini non sono russi – Storia dell’Ucraina2022-05-21T13:10:22+00:00
Load More Posts