Perchè gli ucraini non sono russi – Storia dell’Ucraina

Per molti storiografi l'incidente di Chornobyl rappresenta la prima vera crepa nel sistema sovietico. La fantomatica goccia che ha fatto traboccare il vaso e da lì l'inizio di un percorso che ha portato alla dissoluzione dell'URSS. Senza dubbio tutto ciò è vero, ma vi siete mai chiesti il perchè della grande ribellione degli ucraini proprio in conseguenza all'incidente alla centrale nucleare? Ovviamente la risposta

Perchè gli ucraini non sono russi – Storia dell’Ucraina2021-05-08T19:58:08+00:00

Come Chernobyl mi ha cambiato la vita

Oggi è il mio compleanno. Sono trascorse quasi 35 primavere da quel giorno in cui, mentre giocavo in cortile, mi sentii richiamare in casa perchè "piove e non si può stare sotto le piogge acide." Le piogge acide? Cosa diavolo voleva dire? Comunque non mi interessavano i problemi dei grandi. Sono cresciuta con la storia di Chornobyl senza averne mai paura. Ne ero incuriosita,

Come Chernobyl mi ha cambiato la vita2021-04-20T07:03:19+00:00

Chernobyl, storia di una catastrofe nucleare – Analisi di un libro sopravvalutato

Chernobyl, Storia di una catastrofe nucleare, di Serhii Plokhy. (Disponibile su Amazon anche in versione kindle: https://www.amazon.it/Chernobyl-Storia-una-catastrofe-nucleare/dp/8817143987) Nota sull'autore: Serhii Plokhy è uno storico ucraino-americano, specializzato in storia dell'Ucraina e sulla Guerra Fredda dell'Europa Orientale. Premessa: in questo articolo vi esporrò la mia personale opinione che, ovviamente, è maturata grazie alle mie conoscenze e alle mie esperienze. Non è nulla di assoluto e non vuole

Chernobyl, storia di una catastrofe nucleare – Analisi di un libro sopravvalutato2021-03-15T06:55:22+00:00

Deposito nazionale – Lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi in Italia

E' notizia recente che Sogin (la società dello Stato responsabile dello smantellamento degli impianti nucleari italiani. Qui il link al sito: https://www.sogin.it/it) ha individuato 67 siti idonei per la costruzione di un deposito per lo stoccaggio dei rifiuti radiologici. Questa notizia ha mandato nel totale panico la popolazione dei siti citati nella mappa, e questo è il motivo per il quale ho sentito la necessità

Deposito nazionale – Lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi in Italia2021-01-07T08:35:32+00:00

Come l’amore resiste a un disastro nucleare – Hanna Zavorotnya e la sorella Sonya

Baba Hanna è senza dubbio la babuskha più conosciuta di Chernobyl. Hanna Zavorotnya ha 85 anni, è una donna sempre sorridente, forte e allegra. Dei suoi 85 anni interamente vissuti nel villaggio di Kupovate, 35 sono stati condivisi con le conseguenze di un disastro nucleare.Hanna e la sorella Sonya, hanno sempre vissuto in questo villaggio, figlie di generazioni di contadini. Nel 1986 Hanna lavorava nel

Come l’amore resiste a un disastro nucleare – Hanna Zavorotnya e la sorella Sonya2021-01-15T06:59:11+00:00

Tra gnocco fritto e Festa dell’Unità – L’unico Lenin (originale) esistente nel mondo occidentale

Cosa ci azzecca un paesino emiliano con l'Unione Sovietica?  E, più precisamente, con il signor Lenin in persona? Seguitemi, vi porto a fare una passeggiata nel secolo scorso, per le vie di Cavriago, un paesino di 9000 anime, a pochi km da Reggio Emilia, lungo la linea della via Emilia, quella via tanto nota, quanto antica, conosciuta già dai romani, che collega Rimini a

Tra gnocco fritto e Festa dell’Unità – L’unico Lenin (originale) esistente nel mondo occidentale2021-01-07T08:37:09+00:00

Crimini a Pripyat – La stazione di Polizia

Questo articolo nasce esclusivamente dalla mia testardaggine, unita alla mia sana curiosità. In tutti questi anni non avevo mai pensato di dedicare un articolo a questo argomento, semplicemente perchè l'argomento sembrava non esistere. Seguitemi nelle carceri di Pripyat, mentre vi racconto cosa ho scoperto. La prima volta che entrai nella stazione di Polizia di Pripyat e mi addentrai fino a raggiungere le carceri, ne

Crimini a Pripyat – La stazione di Polizia2020-11-03T09:00:57+00:00

L’edilizia sovietica – Pripyat, la città modello

L'architettura Sovietica è, a parere mio, estremamente affascinante. Non ho avuto modo di viaggiare in URSS perchè ero davvero molto giovane in quell'epoca, ma dal giorno in cui sono approdata nella zona di esclusione di Chernobyl sono entrata in contatto diretto con un museo a cielo aperto, forse l'unico luogo nel mondo dove non è arrivata la globalizzazione e il revisionismo storico. Sappiamo bene

L’edilizia sovietica – Pripyat, la città modello2020-10-17T18:38:44+00:00

Tra Guerra Fredda, Ex URSS, Aeronautica e abbandono.

Durante una bollente mattinata di fine agosto, mentre facevo colazione e scrollavo annoiata la home di facebook, mi è apparso lui: l'ekranoplano! In 43 anni di vita non avevo mai sentito questa parola. Ma più che la parola in sè, vengo letteralmente stregata da ciò che sto vedendo! Un enorme aeroplano, grande quasi come una nave, abbandonato su una spiaggia del Dagestan. Questa immagine

Tra Guerra Fredda, Ex URSS, Aeronautica e abbandono.2020-08-23T10:30:06+00:00

HBO Chernobyl, miniserie tv-il mio punto di vista

Ho visto la serie tv Chernobyl di HBO  l'anno scorso (2019) in lingua originale e ora che sta per andare in onda su La7, anche in italiano, ho solo la curiosità di vedere se il doppiaggio sarà all'altezza dell'interpretazione in lingua originale. Di certo questo non cambierà la mia opinione complessiva: non c'è che dire, ne sono rimasta assolutamente affascinata. Ambientazioni e costumi sono

HBO Chernobyl, miniserie tv-il mio punto di vista2020-06-17T07:07:59+00:00
Load More Posts